Festa di Halloween: come spiegarla ai bambini?

festa di halloween

La festa di Halloween si avvicina, è il momento di liberare la fantasia e inventarsi una festa indimenticabile.

Eccola, la festa di Halloween. Con la fine di ottobre e il ritorno dell’ora solare, le giornate si accorciano e diventano più buie. L’atmosfera è perfetta per festeggiare Halloween.

Questa festa della tradizione anglosassone è, infatti, molto celebre anche in Italia, dove è diventata il pretesto per passare una serata di divertimento e spensieratezza, ma con un brivido di paura.

Inutile nascondercelo: i bambini vanno pazzi per Halloween. Forse per via delle storie del terrore che caratterizzano questa ricorrenza. La naturale propensione dei bambini ad esorcizzare le proprie paure trova nel gioco delle maschere di Halloween un ottimo escamotage. L’occasione è perfetta per vivere con i bambini una festa all’insegna della creatività, ma anche dell’educazione a superare le proprie paure.

Ma prima di metterci all’opera e organizzare un Halloween per bambini a regola d’arte, curiosiamo un po’ nell’anima di questa festa.

Che cos’è la festa di Halloween?

Halloween è una festa celtica molto antica che solo nel XX secolo ha assunto le caratteristiche fortemente commerciali che conosciamo. Nei secoli precedenti, si trattava di una festa legata ai rituali della terra e al cerchio della vita. Presso i Celti, infatti, questa ricorrenza segnava la fine dell’estate e fissava al 1° novembre l’inizio del nuovo anno. Il nome Halloween deriva, infatti, dalla contrazione della formula All Hallow’s Eve. Cosa significa? Nell’antica lingua celtica, hallow stava per santo. La tradizione cristiana volle poi creare un ponte con l’antica festa istituendo il giorno di Ognissanti proprio il 1°novembre. L’estate che finiva significava anche lo sfiorire della natura, l’avvizzire degli alberi e la fine della maturazione dei frutti. Ecco perché il tema della morte pervadeva l’intera festa. In più, si credeva che nella notte tra il 31 ottobre e il 1° novembre gli spiriti fossero liberi di vagare sulla terra mescolandosi ai vivi per celebrare l’anno nuovo. Mascherarsi in maniera spaventosa e utilizzare lanterne serviva a impaurire gli spiriti e a ricacciarli da dove erano venuti.

Halloween è oggi una delle feste più importanti negli USA, ma ha appassionati in tutto il mondo.

I primi fan? Sono proprio i bambini.

Halloween e bambini: un connubio appassionato.

Perché Halloween piace tanto ai bambini? I motivi sono tantissimi. Di sicuro, l’atmosfera particolarmente frizzante li elettrizza e li incuriosisce. Per alcuni, è il pretesto per organizzare una festicciola con i compagni di scuola, per altri è l’occasione per raggranellare qualche dolcetto con la famosa formula tricks or treat da ripetere andando di casa in casa. Per altri ancora, è l’occasione per rivivere storie dall’ambientazione gotica alla Tim Burton, il regista che più di tutti ha espresso la sua creatività attraverso le ambientazioni dark tipiche della festa di Halloween.

Ma la verità è anche un’altra. I bambini adorano indossare maschere spaventose. Scheletri, zombie, streghe e vampiri: tutte queste figure da brivido li aiutano ad affrontare le loro paure, ad affrontare i cattivi veri o reali e a provare quel brivido che stimola la loro fantasia e li pone faccia a faccia con i loro timori e le loro difficoltà.

Halloween è dunque una festa formativa per i bambini? Non siamo così temerari da azzardarci a dirlo, ma di sicuro i bambini che festeggiano Halloween hanno bisogno di conoscere qual è il tipo di festa a cui stanno partecipando e da dove viene.

Ai bambini si può spiegare tutto, soprattutto quando si tratta di aiutarli a crescere e a capire. Prendiamoci quindi del tempo per spiegare loro da dove viene questa festa e perché vogliamo viverla insieme. Come ogni festa, Halloween ha una sua storia e un suo significato che non vanno snaturati. È compito degli adulti raccontare la storia di Halloween stimolando la curiosità e la fantasia dei più piccoli, scegliendo di narrare loro le leggende che gravitano attorno a questa momento dell’anno così particolare.

Come spiegare Halloween ai bambini? Dipende dall’età.

Hai deciso di festeggiare Halloween con i tuoi bambini? Bene, puoi cominciare dalle storie che narrano la nascita di questa festa. Se hai qualche dubbio in merito, non preoccuparti. Halloween, infatti, è diventata sempre più una festa per bambini.

E se ti stai chiedendo come sia possibile conciliare i temi dell’occulto attorno a cui si sviluppa la festa di Halloween con le paure che può provocare nei tuoi bimbi, la risposta è molto semplice.

I timori sono una normalissima manifestazione della sensibilità dei più piccoli. Puoi utilizzare questa festa per insegnare loro che provare paura è normale, ma che esiste un modo per affrontare le proprie paure anche quando ci si ritrova davanti mostri e streghe. Giocando, esorcizzerete insieme le paure dei tuoi bambini.

Come? È presto detto: niente funziona più del gioco e dei racconti. Sei pronto a tuffarti con i tuoi bimbi nel mondo di Halloween?

Giochi, travestimenti e filastrocche: il cuore di Halloween

I travestimenti e i costumi sono tra i giochi più divertenti da fare ad Halloween. Ma non è tutto. Mentre cercate insieme il costume perfetto per una serata all’insegna del terrore, i bambini più grandi possono già essere pronti a sentirsi raccontare la storia delle origini della festa. I rituali celtici, il vagare degli spiriti, la tradizione di mascherarsi in maniera spaventose per ricacciare fantasmi e spettri: tutto questo solletica la fantasia dei più grandi e li aiuta a godersi la festa con il giusto brivido, ma anche con un grande senso di sicurezza.

E i più piccoli? Mentre preparate con loro un costume da scheletro, folletto o streghetta, cogliete l’occasione per raccontare la storia della filastrocca dei dolcetti, la celeberrima usanza del trick or treat. Nei secoli passati, la sera del 31 ottobre i bambini poveri si travestivano da spiriti maligni e giravano di casa in casa offrendo una filastrocca per ottenere in cambio cibo e dolcetti. Questa filastrocca prevedeva spesso anche una danza. A poco a poco, i bambini di tutti i ceti sociali cominciarono a travestirsi e a bussare di porta in porta a caccia di dolcetti. Trick or Treat significa proprio dolcetto o scherzetto. Regalando dolci ai bambini, i padroni di casa risparmiavano la loro proprietà dall’influenza di spiriti maligni e facevano felicissimi i bimbi che riempivano il loro paniere di ogni leccornia.

Ecco la filastrocca originale:

Trick or Treat,

Trick or Treat:

I want something good to eat.

Trick or Treat,

Trick or Treat:

Give me somethig nice and sweet.

Give me candy and an apple, too

and I won’t play a trick on you!

 

Dolcetto o scherzetto,

Dolcetto o scherzetto:

voglio qualcosa di buono da mangiare.

Dolcetto o scherzetto,

dolcetto o scherzetto,

dammi qualcosa di bello e dolce.

Dammi una caramella e anche una mela,

ed io non ti giocherò nessuno scherzo.

Perché non cogliere l’occasione per impararla proprio in inglese con i bambini? Se il tuo bambino ama particolarmente cantare, qui puoi prendere ispirazione.

festa di halloween
La zucca, simbolo di Halloween per eccellenza.

La leggenda di Jack O’ Lantern

Ecco un’altra leggenda di Halloween per cui i bambini vanno pazzi, legata alla tradizione di intagliare zucche e di illuminarle dall’interno.

Jack era un astuto fabbro irlandese che tentò più volte di ingannare il diavolo, il quale voleva prendere la sua anima. Jack riuscì a scampare al diavolo per ben 3 volte, ma questo non lo convinse mai a comportarsi meglio durante la sua vita terrena. Il diavolo, dichiarandosi sconfitto, non volle mai più rivedere Jack. Quando Jack morì e si presentò alle porte del Paradiso, fu respinto a causa della sua cattiva condotta in vita. Jack bussò allora alle porte dell’Inferno, ma il diavolo – che non voleva mai più rivederlo –  lo scacciò via. Da allora, Jack vaga sulla terra con una lanterna ricavata … da una rapa.

Con gli anni, la rapa che fungeva da lanterna è diventata una zucca. E la zucca è il simbolo di Halloween per eccellenza.

Sei pronto a cominciare i preparativi per la festa di Halloween? Per qualche idea in più, comincia da qui.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *