Giochi in scatola, storia di un pomeriggio di divertimenti

giochi in scatola

I giochi in scatola hanno sempre significato una cosa in particolare: divertimento assicurato in una giornata uggiosa. Dal racconto di una mamma, ecco la storia di un pomeriggio piovoso salvato dai giochi in scatola.

“I giochi in scatola? Io li ho sempre amati! Mi chiamo Marianna e ho una bimba di 7 anni. Sarà che ci giochiamo da quando la mia bimba era piccolina, ma anche lei adora i giochi in scatola. Sì, in realtà, in famiglia siamo un po’ dei fissati dei giochi in scatola. Che ci possiamo fare? Ci piacciono tanto!

Io, poi, sono una vera esperta. E adesso che sono mamma, ho anche la ‘scusa’ per comprarne ancora. Magari per Natale, quando la famiglia di riunisce, e fra un torrone e un panettone, ci si lancia una sfida sul tabellone di un gioco da tavolo.

I giochi da tavolo mettono allegria, si rinnovano sempre e stuzzicano la fantasia. E, per quanto spesso ci si possa giocare, non stancano mai.

I pomeriggi d’inverno e i giochi in scatola

Mi ricordo quand’ero bambina e, una volta terminati i compiti, arrivava finalmente il momento di giocare. Se fuori c’era il sole o semplicemente non pioveva, si correva tutti fuori a giocare con i bambini vicini. E se invece era brutto tempo? Se il freddo era troppo intenso per uscire? Semplice! Si giocava in casa!

In un secondo, tutti i giocattoli uscivano dagli armadi e dalle ceste e venivano sparpagliati sui tappeti. A cosa si gioca? Bambole? Barbie? Macchinine? Oppure a palla, anche se la mamma non vuole perché puntualmente rompiamo soprammobili o incriniamo il vetro di qualche cornice in bella vista sui cassettoni.

Beh, molto spesso io e le mie sorelle sceglievamo i giochi in scatola. Ne avevamo tantissimi, eravamo delle vere collezioniste. Ma soprattutto, non ci stancavano mai.

Ed ecco che i pomeriggi grigi – quasi per magia – erano salvi!

I migliori giochi in scatola? Quelli che…non era mai detta l’ultima parola!

Non avevamo dubbi: i migliori giochi da tavolo erano quelli che ci permettevano di sfidarci fino all’ultimo. Quelli storici come Monopoly o Gioco dell’Oca, in cui le sorti potevano ribaltarsi da un momento all’altro e il vincitore non era mai scontato.

Ma anche quelli prettamente interattivi, come L’Allegro Chirurgo. Quando al malato diventava il naso rosso, saltavamo letteralmente sulla sedia (dato che stavamo in ginocchio sulle sedie per renderci più perpendicolari possibile al tabellone del malato), ci scappava tutto di mano e le grasse risate degli avversari gridavano vendetta! Insomma, bastava davvero così poco per farci divertire anche in un uggioso pomeriggio invernale, in cui il pallone e le biciclette erano solo un pallido ricordo estivo? In realtà, dietro il divertimento c’era molto altro. E adesso che sono cresciuta, lo capisco molto bene.

Intelligenza e abilità erano sempre messe alla prova, e così quello spirito di avventura che da bambini si coltiva grazie alla libertà della fantasia di spaziare in lungo e in largo. E così, i giochi in scatola diventavano dei veri e propri scrigni del tesoro, ricchi di storie da vivere o da inventare. Avventure che potevano svolgersi in maniera imprevedibile e che potevano incoronarti vincitore, premiando la tua abilità.

Il segreto dei giochi in scatola per bambini

Adesso lo so. I giochi in scatola per bambini non sono affatto solo per bambini. E non solo perché io ci gioco ancora. Ma perché regalarsi una serata in compagnia dei cosiddetti giochi da tavolo per bambini, consente agli adulti di risvegliare parti di sé stessi che credevano addormentate per sempre. Parlo della voglia e della capacità di galoppare con la fantasia, ma anche di allenare il pensiero logico semplicemente giocando! Da quanto non ci capita?

La gamification: una modalità di apprendimento che va forte proprio per gli adulti

Non so se abbiate mai sentito parlare di gamification. Sappiate, innanzitutto, che è una cosa che va davvero forte e che viene usata moltissimo anche nel mondo del lavoro. In cosa consiste? In pochissime parole, si tratta di un metodo di insegnamento dedicato agli adulti che utilizza il gioco. E funziona! La gamification per adulti, ormai, è dappertutto. Viene usata nei corsi di aggiornamento, nei concorsi delle grandi marche, perfino nel mondo della salute e del benessere.

Cosa vuol dire questo? Che i giochi in scatola ci avevano visto lungo prima degli altri e che hanno fatto, in qualche modo, da apripista per tutti i modelli di apprendimento sviluppati successivamente nelle aziende.

Giocare, quindi, è veramente necessario!

Campioni del gioco in scatola cercasi!

Ogni Natale io e la mia famiglia lanciamo la sfida agli altri parenti: chi vuole sfidarci nei giochi di società divertenti? Quelli in cui le risate sono assicurate e la mente viene stimolata a dare il meglio di sé. Mia figlia è praticamente più allenata di me. Gioca da quando è molto piccola e nelle sue letterine di Natale c’è sempre spazio per un gioco di società, anche piccolo.

E così, i giocattoli che in apparenza vengono regalati solo ai bambini, diventano dei doni per tutti. D’altra parte, si sa, i giochi in scatola per famiglia rappresentano ancora uno dei modi più divertenti per trascorrere le feste in casa.

Dove comprare i giochi in scatola?

Ma passiamo a qualche consiglio tecnico per procurarsi il divertimento assicurato per tutta la famiglia. Innanzitutto, occorre sapere che i giochi in scatola sono molto imitati e i modelli originali vengono replicati in centinaia di copie.

Occhio, però!

Perché solo i giocattoli certificati possono assicurarvi un prodotto sano, sicuro e che mantenga davvero le sue promesse: quella di farvi divertire e anche di farvi imparare qualcosa.

La prima accortezza da avere, quindi, è quella di acquistare da siti sicuri al 100%, che trattano brand affidabili e che abbiano un servizio di assistenza al cliente davvero valido. Questo vi farà sentire sicuri nell’acquisto e vi darà tutto l’aiuto che vi occorre in caso di necessità.

Soprattutto se state già pensando ai regali di Natale, le offerte vi fioccheranno letteralmente intorno. Per cui, occhi aperti e fidatevi solo di chi se lo merita.

A cosa giocheremo questo Natale?

Anche questo Natale, io e la mia famiglia faremo scorpacciata di giochi in scatola. E se è diventato più difficile scegliere tra le 1000 proposte di ogni giorno, io e la mia bimba abbiamo già individuato i giochi a cui vorremmo giocare per le feste, da regalare o regalarci.

Come abbiamo fatto? Ci siamo fatte trascinare dalla curiosità di provare giochi nuovi oppure rivisitazioni di vecchi giochi.

DOTTORI IN CORSIA 

Come funziona?

Il primo giocatore fa girare la freccia che indica le parti del corpo e dovrà prelevare dal paziente, con le pinze, la parte indicata. Se la freccia si ferma tra due parti del corpo o la parte del corpo è già stata prelevata, farà girare nuovamente la freccia. Se il giocatore prenderà con successo la giusta parte del corpo senza far muovere il paziente, si aggiudica i punti relativi e passa il turno al giocatore successivo. Nel caso in cui le pinze tocchino il paziente, la parte del corpo interessata viene rimessa in gioco. Il gioco finisce quando tutte le parti del corpo sono state prelevate dal paziente. Il gioco necessita di 2 pile AA da inserire sul retro del lettino.

 

giochi in scatola
Dottori in Corsia, un classico rivisitato sempre valido

 

GIRO D’AFFARI

Come funziona?

Inizia il gioco ponendo gli aerei sulla casella “GO”. Gira la freccia che indicherà il numero di caselle che dovrai percorrere. Quando l’aereo su una casella nazionale avrai la possibilità di costruire la prima casa. Fai girare la freccia un’altra volta e controlla il cerchio esterno. Se la punta della freccia indica “Acceptable” potrai costruire la prima casa al prezzo indicato nella casella della nazione. Se la freccia indica “Unacceptable” non ti è permesso di costruire. La casella “Free” indica che puoi costruire senza pagare. Quando si atterra su una nazione con già una casa costruita bisogna pagare l’affitto al proprietario come indicato nella casella. Quando atterri in una piazza da visitare prenderai o pagherai come indicato nella casella. Inizia a giocare e scoprirai le altre particolarità di GIRO D’AFFARI.

IN TRAPPOLA!

Come funziona?

La sfida è quella di eliminare il maggior numero di biglie avversarie in un’avvincente gara di strategia.

giochi in scatola
Giro d’Affari, l’adrenalina di costruire un impero milionario

IN TRAPPOLA!

Come funziona?

La sfida è quella di eliminare il maggior numero di biglie avversarie in un’avvincente gara di strategia.

 

giochi in scatola
In Trappola! Tutto quello che ti occorre è la tua abilità

 

PAROLANDO

Come funziona?

Per vincere, hai bisogno di una buona conoscenza del nostro vocabolario. Componi sulla plancia parole di senso compiuto sfruttando bene le caselle.

giochi in scatola
Parolando, sei abile con le parole?

Hai preso nota?

E adesso scappo! Iniziamo (con molta calma) a scrivere la letterina a Babbo Natale!”

Marianna S..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *